NOTA! QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

CORTINA DOBBIACO RUN

Una vera e propria esperienza multi-sensoriale...

LA CORSA NELLE DOLOMITI

Si parte dalla regina delle Dolomiti, in Corso Italia, un paio di chilometri e si entra sul tracciato della vecchia ferrovia, si corre su sterrato in leggera salita, con passaggi in gallerie e ponticelli che sembrano sospesi nel vuoto.
Il tutto sempre con le Dolomiti a fianco, fino allo scollinamento del Passo Cima Banche (1530 m, altezza massima del tracciato), che fa da spartiacque tra Belluno e Bolzano, tra il Veneto e l’ Alto Adige.

L'inizio di una leggera discesa attende gli atleti dopo 14 km e li accompagna fino al lago di Landro dove poco dopo, sulla destra, si erge il simbolo universale di questi luoghi: le Tre cime di Lavaredo. Imponenti e maestose, sono note in tutto il mondo per il loro fascino e la loro bellezza.
Dopo pochi chilometri ad attendere i concorrenti è un'altra chicca del percorso, il lago alpino di Dobbiaco, segno che il traguardo è ormai vicino.

Uscendo dal bosco si intravedono le prime case di Dobbiaco, si lascia lo sterrato, siamo all'ultimo chilometro.
L'arrivo, posto nel bellissimo parco del Grand Hotel è laggiù in fondo, ecco ci siamo, l’accoglienza del numeroso pubblico, a sancire la fine di una corsa bellissima ed emozionante.

CDR2018 Dobbiaco Cortina Run Iscriviti

 

"È stata dura ma valeva la pena correre su un percorso così emozionante che con il suo fascino cancella la fatica".
Gianni Poli

 

 

CORTINA DOBBIACO RUN 2017